La Rete nelle Marche

La DGR n°. 645 del 20 aprile 2009 ha stabilito che le strutture territoriali zonali dovranno garantire gli aspetti di natura organizzativo – gestionale per l’assistenza dei pazienti affetti da FC integrandosi con il Centro di Riferimento Regionale. Spetta loro il compito di gestire idonei percorsi a livello locale che trasferiscano quanto più possibile l’assistenza al livello territoriale e domiciliare individuando le necessarie figure professionali. E’ compito dell’ASUR la individuazione di almeno 1 referente per i problemi assistenziali correlati alla  FC in ognuna delle  Zone da identificarsi di regola in un dirigente di distretto. Spetta alle Zone:

  • La verifica dell’adeguatezza a livello periferico  nel rispetto della normativa vigente nelle procedure di fornitura di farmaci e presidi terapeutici da parte delle Zone di residenza
  • L’agevolazione dei trattamenti domiciliari, in particolare fisioterapia respiratoria e trattamenti antibiotici per via endovenosa
  • L’organizzazione dell’ invio rapido di campioni biologici dal domicilio dei pazienti al Laboratorio Analisi dell’AO OO.RR. di Ancona per esami particolari (es. coltura dell’espettorato etc.)
  • La creazione di una rete regionale di pediatri/medici di libera scelta che hanno in cura pazienti FC
  • L’implementazione e l’ agevolazione della formazione/informazione degli operatori sanitari del territorio con il coinvolgimento del Centro regionale di riferimento e della LIFC Marche.